HomeARCHIVIOSpazio News - Venerdì 12 Maggio

Spazio News – Venerdì 12 Maggio

Spazio News – Venerdì 12 Maggio.

SCONTRO SUI VACCINI, PALAZZO CHIGI FRENA LA LORENZIN
OBBLIGO A SCUOLA, STOP DOPO ANNUNCIO SU DECRETO AL CDM
Scontro nel governo sull’obbligo dei vaccini per l’iscrizione a
scuola. La ministra Lorenzin lo annuncia per il Cdm di domani,
Palazzo Chigi la smentisce: ‘Domani all’esame del Consiglio dei
ministri non è previsto alcun testo di legge relativo ai
vaccini’. Il ministero dell’Istruzione ammonisce: ‘L’obbligo dei
vaccini non leda il diritto all’istruzione’.

Michele Anzaldi,
capo della comunicazione di Renzi, attacca: ‘Il governo fa bene
a mandare un nuovo segnale chiaro sui vaccini, è bene che su
questo non risultino marce indietro e che il decreto venga fatto
prima possibile’.

EGGE ELETTORALE, NIENTE ACCORDO SUL TEDESCO CORRETTO DEL PD
RENZI, LA VOGLIONO SOLO A PAROLE. NO FI E M5S A PROPOSTA DEM
Sistema tedesco corretto, metà proporzionale metà maggioritario.
E’ la proposta del Pd per cambiare la legge elettorale. Il testo
sarà presentato in commissione alla Camera, ma già raccoglie il
no di Forza Italia e M5s. ‘No a correttivi maggioritari e no
alle preferenze’, dice Berlusconi, che chiede omogeneità tra i
sistemi di Camera e Senato. L’idea del Pd, aggiunge Fi, è un
‘Verdinellum’. ‘Berlusconi vuole un altro porcellum. Noi no’,
replicano i Dem. No anche dai 5Stelle che vedono nella proposta
del Pd una replica di quella avanzata a suo tempo da Denis
Verdini. E Matteo Renzi scrive su Facebook: “continuano le
grandi manovre parlamentari di chi chiede a parole una nuova
legge elettorale ma in pratica non la vuole, e perde tempo”.

CONSULTA: ANCORA NULLA DI FATTO PER GIUDICE, GIOVEDI’ NUOVA SEDUTA PARLAMENTO
Come previsto nulla di fatto in Parlamento
riunito in seduta comune per l’elezione di un Giudice Costituzionale
chiamato a sostituire Giuseppe Frigo, dimessosi il 7 novembre dello
scorso anno. Solo il conteggio tra i presenti, come da regolamento,
anche dei parlamentari in missione, ha consentito il raggiungimento
del numero legale, visto che i votanti sono stati 359 su 950 aventi
diritto. Impossibile quindi arrivare al quorum dei due terzi
l’assemblea, 634 voti, richiesto per l’elezione.
Hanno ottenuto voti: Gaetano Piepoli 50; Antonio D’Andrea 42; Felice
Besostri 31; Franco Vazio 7. Voti dispersi 13, schede bianche 198,
nulle 18. Una nuova seduta è stata convocata per giovedì prossimo, 18
maggio. Sarà il quarto scrutinio, quindi per eleggere il giudice
occorrerà un quorum più basso, i tre quinti l’assemblea, pari a 570
preferenze.

Listen to my podcast

Ti consigliamo

Più ascoltati

Ti può interessare

X