HomeARCHIVIORASSEGNA STAMPA DI VENERDI' 17 GIUGNO 2016

RASSEGNA STAMPA DI VENERDI’ 17 GIUGNO 2016

REPUBBLICA: Caso Regeni, la tutor dell’università di Cambridge scrive alla procura di Roma. Pm insoddisfatti.

Giulio-Regeni2
Si era rifiutata di rispondere alle domande del magistrato della Procura di Roma nella rogatoria in Inghilterra su Giulio Regeni del 6 giugno scorso, così come altri docenti dell’Università di Cambridge. Ma si era riservata di mandare una nota scritta. E oggi la professoressa Maha Abdulrahaman, ‘tutor’ del ricercatore italiano sequestrato, torturato e ucciso in Egitto, si è fatta viva con una mail inviata al pm Sergio Colaiocco. Una nota che non contribuisce a cancellare i dubbi dei nostri investigatori: la professoressa, infatti, si è limitata a dire che il rapporto con Giulio era alquanto sporadico e che l’attività di studio e ricerca svolta dal 28enne friulano al Cairo era coordinata dall’American University, non certo da quella di Cambridge. Del tutto insoddisfatta la procura di Roma. Si tratta di “dichiarazioni unilaterali – fanno sapere dalla Procura commentando le parole della ‘tutor’ – che non aiutano a superare gli elementi di contraddizione.

CASO REGENI: LA TUTOR SCRIVE AI PM

 

IL CORRIERE DELLA SERA: «Rc auto in Italia è più cara di 150 euro rispetto ai partner europei»
Rossi (Ivass): il costo delle polizze è sceso del 7,5% ma la media resta più elevata che in Paesi come Germania e Francia. Decolla l’archivio integrato antifrode elevata

RCA

Costi e dinamiche delle polizze Rc Auto si aggiudicano anche quest’anno un capitoletto nella relazione del direttore generale della Banca d’Italia e presidente dell’Ivass, Salvatore Rossi. Le considerazioni finali, sull’attività dell’Istituto che vigila sul settore assicurativo, riassumono il trend di ciò che Rossi descrive come «un’incresciosa situazione». Il tema è quello noto che vede «un intreccio fra polizze care, soprattutto in alcune province, e un tasso alto di frode nei sinistri». Un mix negativo che scontenta assicurati e assicuratori, sebbene la relazione Ivass indichi qualche miglioramento. «Nel 2015 i prezzi unitari medi delle polizze sono ancora diminuiti, del 7,5%», spiega Rossi.

RC AUTO: IN ITALIA E’ PIU’ CARA

LA REPUBBLICA: Al Csm l`allarme tribunali
Orlando: faremo i concorsi.
Il ministro risponde all`ultimatum del plenum del Consiglio
“Un bando per duemila tra cancellieri e amministrativi”

ROMA. Un nuovo concorso per assumere duemila cancellieri. È questa la carta segreta cui sta lavorando il Guardasigilli Andrea Orlando. Una boccata d`ossigeno con l`immissione di energie fresche, cioè proprio quello che in questi giorni stanno chiedendo presidenti di Tribunali e Corti di appello, e capi delle procure in un`allerta collettiva che ha raggiunto sia il ministero della Giustizia che il Csm. Dice Orlando: «Quest`anno, complessivamente, entreranno negli uffici 2200 persone, frutto della mobilità da altri uffici. Si tratta dell`iniezione più significativa dopo anni in cui non c`è stato il minimo ricambio». Ma Orlando guarda più in là, al nuovo concorso per 2mila persone, per il quale si sta battendo anche con Palazzo Chigi.

CSM: ALLARME TRIBUNALI. ORLANDO: FAREMO I CONCORSI

Ti consigliamo

Più ascoltati

Ti può interessare

X