HomeARCHIVIO"MEDIAZIONE CIVILE: SI ALLA CTU MA SOLO CONTABILE" - Ord. Trib. Ascoli...

“MEDIAZIONE CIVILE: SI ALLA CTU MA SOLO CONTABILE” – Ord. Trib. Ascoli Piceno di Paolo F. CUZZOLA

di Paolo Fortunato Cuzzola

Il Giudice “Invita pertanto il mediatore ad adottare ogni opportuno provvedimento finalizzato ad assicurare la presenza personale delle parti; ritenuto che la presente controversia investa questioni puramente tecnico/contabili invita il Mediatore designato a nominare eventualmente un professionista iscritto all’Albo dei C.T.U. del Tribunale affinché rediga un elaborato peritale nel contraddittorio con i CTP su cui formulare la proposta ai sensi dell’art. 11 del decreto legislativo 28/2010”.

Questo il punto nodale dell’interessantissima ordinanza con cui il Tribunale di Ascoli Piceno, nella persona della Dott.ssa Mariani, offre e, al tempo stesso, afferma l’opportunità di ricorrere alla CTU anche in sede di mediazione nella misura in cui questo possa favorire l’esito positivo della procedura e quindi condurre al componimento della lite: in particolare, il Mediatore, nel caso in cui lo ritenga opportuno, può decidere di avvalersi di un professionista iscritto all’Albo del CTU ma solo nel caso in cui l’oggetto della vertenza riguardi aspetti tecnico-contabili, che siano riscontrabili proprio con una consulenza tecnica da svolgere in sede di Mediazione.

Il Giudice Piceno, dopo avere chiarito l’importanza del ruolo del Mediatore quale figura terza e imparziale la cui funzione è quella di formulare una proposta conciliativa, anche in assenza della concorde volontà delle parti, si spinge oltre e offre la possibilità di utilizzare lo strumento della CTU per meglio addivenire alla risoluzione della controversia.

Per il testo dell’ordinanza clicca qui.

Ti consigliamo

Più ascoltati

Ti può interessare

X