HomeARCHIVIOAvvocati impegnati nel sociale

Avvocati impegnati nel sociale

Puntata di #svegliatiavvocatura di Venerdì 6 Maggio 2016.

Quella di oggi non può essere la nostra scheda abituale con la quale vi diamo il buongiorno e vi proponiamo i contenuti della puntata. Oggi parliamo di “Avvocati impegnati nel sociale” e questo titolo già può sottintendere un comune modo di sentire per il quale alcuni avvocati si spendono per la società, mentre altri si limitano al proprio lavoro.

E’ così? La risposta non può che indagare nelle motivazioni più profonde di ciascuno di noi, sopratutto tra chi non è ancora collega.

Sarebbe facile citare Calamandrei quando diceva che “Certi clienti vanno dall’avvocato a confidargli i loro mali, nell’illusione che, col contagiarne lui, essi ne rimarranno subito guariti: e ne escono sorridenti e leggeri, convinti di aver riconquistato il diritto di dormire tranquilli dal momento che hanno trovato chi si è assunto l’obbligo professionale di passare le sue notti agitate per conto loro”.

Un avvocato dal sonno agitato non è solo un professionista impegnato nel sociale ma un uomo che si prende cura di altri uomini.

Nella puntata di oggi non vogliamo parlare dei principi di Libertà e di Giustizia. Vogliamo soffermarci sulle motivazioni di ciascuno di noi, proprio in questo momento mentre siamo imbottigliati nel traffico, o in fila per una notifica o mentre stiamo correndo verso il Tribunale.

In questa puntata ascolteremo le voci di alcuni colleghi che hanno vissuto in modo così intimo questa necessità da costituire delle associazioni per vivere la professione come stile di vita e mettere il proprio tempo e impegno a disposizione, andando ben oltre la difesa “pro bono”.

Buon ascolto.

Ti consigliamo

Più ascoltati

Ti può interessare

X